home > la pagina del turista > Duomo

Duomo


fonte foto: dalla rete

La costruzione, realizzata sul finire del Dodicesimo secolo per volere di Carlo II d'Angiò, incorporò le due antiche chiese di Santa Restituta e di Santa Stefania; due testimonianze paleocristiane poiché Santa Restituta, fu realizzata nell'Ottavo secolo sulla chiesa di San Salvatore, opera del Quarto a secolo mentre la chiesa di Santa Stefania risaliva al V secolo. Della chiesa di Santa Stefania non esiste più niente, mentre di quella di Santa Restituta troveremo un omonima Cappella all'interno del Duomo. La Cattedrale fu rifatta nel 1680 e rimaneggiata in seguito negli anni successivi. La facciata, ricostruita nel 1407 per riparare i danni del terremoto del 1349, risulta alterata da forme pseudogotiche per lavori eseguiti tra il 1877 e il 1905. L'interno, a croce latina coperto da un soffitto in legno intagliato e dorato del 1621, è a tre navate divise da pilastri che inglobano 110 antiche colonne di granito. Nella navata di destra c'è la Cappella di San Gennaro, realizzata nei primi del Seicento come ex voto dopo una pestilenza con pianta a croce Greca. La cupola fu affrescata da Giovanni Lanfranco nel 1643 e le pareti, con marmi intorno ai sette altari, furono affrescati dal Domenichino tra il 1631 e il 1641. All'interno è custodito il cosiddetto "imbusto", busto reliquiario, capolavoro di scultura Gotica, con il cranio e la teca contenenti il sangue di San Gennaro, che miracolosamente si scioglie due volte l'anno. Nel transetto ci sono le Cappelle Minutolo (di antica architettura Gotica) e Tocco (con un pavimento realizzato nel Duecento), tele di Francesco Solimena, Luca Giordano e un dipinto dell'Assunta, opera del Perugino e di allievi della sua bottega. Sotto il presbiterio si trova la Cappella Carafa, elegante esempio di architettura napoletana del Rinascimento.

centro commeciale
più vicino:

IL DUOMO

copyright Napolishopping 2004